Pubblicato da: LiguriaIN GF | 6 maggio 2014

FIM 2014, LA GRANDE MUSICA IN ARRIVO A GENOVA


Banner_liguria-1
LiguriaIN curerà all’interno del contest “Meet The Music” gli eventi collettivi destinati a far incontrare discografici, produttori, talent scout, distributori, editori ed artisti con l’obiettivo di favorire il business che ruota intorno al mondo musicale.

Ultimi preparativi per la prossima edizione del FIM – Fiera Internazionale della Musica, in programma dal 16 al 18 maggio alla Fiera del Mare di Genova: la manifestazione, che ospiterà artisti affermati e nuovi talenti, una grande area espositiva e strumenti musicali di tutti i tipi, è stata presentata in conferenza stampa alla presenza degli organizzatori e dei numerosi partner che sostengono l’iniziativa.

A fare un primo bilancio sull’andamento dei lavori è stato il direttore del FIM Verdiano Vera, che ha dichiarato: “Portare un evento di questa portata a Genova, senza il sostegno economico di nessuna istituzione, equivale a una mole di lavoro enorme. Quest’anno abbiamo compreso a pieno l’importanza delle partnership sul territorio e abbiamo iniziato a lavorare in questa direzione sin da subito, ottenendo ottimi risultati”. La soddisfazione traspare anche da altri segnali incoraggianti: “FIM è riuscita inoltre a creare un grande indotto turistico di persone provenienti da tutta Italia e dall’estero: la nostra organizzazione conta già duemila accreditati tra musicisti, discografici ed espositori, oltre una ventina di strutture alberghiere convenzionate con noi, molte delle quali hanno già registrato il tutto esaurito. Adesso attendiamo la risposta forte del pubblico”.

FIM_2014

Non sono poche le novità annunciate: prima tra tutte è da segnalare, all’interno dello spazio Over Joy (pad. B), la presenza sabato 17 di due discografici di grande prestigio, Mara Maionchi e il marito Alberto Salerno, che dibatteranno sullo stato di salute dell’industria discografica in bilico tra arte e mercato. Nello stesso spazio saranno presenti due interessanti esposizioni: una collettiva d’arte contemporanea dedicata al mito dei Beatles e una monografica sul maestro Guido Crepax, autore di copertine di celebri album come Nuda dei Garybaldi (ispirata alla celebre Valentina), una tra le più belle copertine discografiche della storia della musica prog, esposta ancor oggi nei principali musei d’arte moderna. Saranno presenti i figli dell’autore e gli stessi Garybaldi.

Un’altra grande notizia riguarda la presenza in Fiera di un oggetto straordinario, il pianoforte più leggero del mondo, presentato al pubblico per la prima volta proprio a Genova: si tratta di un pianoforte a mezza coda dotato di un elemento innovativo, una piastra in materiale composito rinforzato con fibra di carbonio, che sostituisce la tradizionale piastra in ghisa. Il progetto costituisce una vera e propria rivoluzione nella storia del pianoforte, la cui struttura non è mai stata modificata dal 1825, anno della sua invenzione; inoltre è tutto italiano, finanziato dall’Università La Sapienza di Roma e progettato dalla prof.ssa Adelina Borruto.

La presidente della Fiera di Genova Sara Armella ha manifestato ancora una volta il sostegno a questo importante progetto a carattere musicale: “É innegabile che la manifestazione quest’anno abbia compiuto un grande salto di qualità. Il merito va alla sinergia instauratasi tra gli organizzatori, la Fiera e la città, una sinergia che – a mio parere – può offrire e garantire una crescita costante del FIM nel tempo”.

Massimo Gasperini, e organizzatore per il secondo anno del Riviera Prog Festival, ha elencato la lineup degli artisti che si alterneranno sul palco verde: dal tributo a Jimi Hendrix con chitarristi del calibro di Tolo Marton e i Gleemen, al progressive degli Osanna, e ancora Il tempio delle clessidre, La locanda delle fate, Alphataurus, Aldo Tagliapietra (ex Le Orme). La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare il DVD della scorsa edizione del Riviera Prog Festival, che ha visto le esibizioni di artisti come Claudio Simonetti, The Trip, Lattemiele e Garybaldi.
Francy Love, responsabile dell’area Dj Mania, ha presentato gli oltre trenta dj che si esibiranno alla consolle, mentre al sabato sera è prevista la partecipazione degli speaker de Lo Zoo di 105 e lo show dell’uomo-luci Lightning Man.
Sissi Pisano e Jenny Gallo, alle quali è stata affidata organizzata  dell’area Mondo Danza, hanno annunciato la presenza illustre del ballerino Nicolò Noto e del coreografo Max Savatteri, così come la partecipazione e l’esibizione di numerose scuole di danza.
Confermati i nomi dei protagonisti internazionali: Bobby Kimball, frontman dello storico gruppo dei Toto; Eddie Kramer, produttore e ingegnere del suono di David Bowie, Eric Clapton, Jimi Hendrix, Led Zeppelin e Rolling Stones; Colin Norfield, uomo chiave dei concerti dei Pink Floyd e dell’ultimo tour di Zucchero; Michael Baker, batterista e produttore di Whitney Houston e Giorgia.
Tra gli artisti italiani presenti Omar Pedrini, i Gem Boy, Alan Sorrenti, Fabrizio Casalino, i chitarristi Andrea Braido e Luca Colombo, Ivan Cattaneo, Don Backy, i Camaleonti, Mal, i Delirium I.P.G. e 80 elementi d’orchestra del Conservatorio Niccolò Paganini.
Premiata anche l’eccellenza ligure nel campo della musica: nella grande serata dedicata a Genova, prevista sabato 17 sul palco blu, si alterneranno i Buio Pesto, i Tuamadre, l’Orchestra Bailam, Roberto Tiranti e Claudia Pastorino.
Massimo Morini, presente in conferenza stampa, ha dichiarato: “Accolgo sempre con grande gioia i premi che riconoscono il valore di fare musica in dialetto ligure, perché bisogna continuare a tenerlo in vita. L’insegnamento o il teatro non bastano, ci vogliono eventi più moderni e vicini al grande pubblico come quelli che proponiamo noi dei Buio Pesto: le canzoni, i film, i concerti”.

Oltre ai nomi sopra citati, sui palchi giallo, rosso e arancione si alterneranno artisti emergenti per un totale di oltre 110 diversi showcase; nell’area Meet The Music gli artisti incontreranno i discografici invitandoli a scommettere sul loro talento; infine, il Padiglione B ospiterà tre diverse aree in cui si svolgeranno 60 seminari e ospiterà una ricca mostra-mercato con produttori e rivenditori di strumenti musicali, artigiani e liutai, etichette discografiche, studi di registrazione, service audio e luci, associazioni di promozione musicale, una trentina tra testate giornalistiche ed emittenti radiotelevisive.

Un grande evento per Genova, un’occasione imperdibile per gli amanti della musica.

Per maggiori informazioni: www.fimfiera.it

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: